Puoi acquistare un CD con valuta estera in un paese straniero?

I certificati di deposito (CD) sono un modo a basso rischio per conservare i tuoi risparmi a breve termine e guadagnare nel frattempo un modesto rendimento.Quando prendi un CD con una banca o un'unione di credito, accetti di lasciare i tuoi soldi in un conto per un periodo prestabilito che può variare da pochi mesi a diversi anni.In cambio, l'istituto finanziario ti garantisce un ritorno sui tuoi risparmi.

Il tasso di interesse pagato sui CD, e quindi il tuo rendimento, è generalmente superiore a quello offerto per i conti di risparmio standard.Tuttavia, i tassi di interesse offerti negli Stati Uniti negli ultimi anni sono stati molto più bassi di quelli offerti all'estero.Per gli investitori che cercano il miglior rendimento possibile sui loro CD, questo può rendere i CD in valuta estera una prospettiva interessante.

Investire in CD in un paese straniero è sicuramente possibile.Tuttavia, è molto più rischioso che mettere i tuoi soldi in un CD con sede negli Stati Uniti.In questo articolo spiegheremo perché.

Da asporto chiave

  • È possibile investire in un certificato di deposito (CD) denominato in una valuta estera, ovvero non in dollari USA.
  • Per fare ciò, puoi trovare un istituto finanziario con sede negli Stati Uniti che offre CD in valuta estera o cercare una banca all'estero che ti permetta di aprirne una direttamente.
  • I CD in valuta estera sono molto più rischiosi di quelli detenuti in dollari statunitensi perché le fluttuazioni del tasso di cambio possono facilmente spazzare via il rendimento che altrimenti riceveresti quando il CD matura.
  • Se investi con una banca o un'unione di credito non statunitense, i tuoi fondi non sono assicurati dal governo federale degli Stati Uniti.

Comprensione dei CD in valuta estera

Ci sono molti paesi in tutto il mondo che offrono CD in valuta estera.Puoi prendere un CD nei paesi con un'economia sviluppata, come l'Australia o il Canada, o nei mercati emergenti come l'India o il Messico.I CD funzionano più o meno allo stesso modo, indipendentemente da dove li apri: accetti di lasciare i tuoi soldi sul conto per un determinato periodo e in cambio ti viene pagata una percentuale di ritorno su di essi.

Il rendimento che ricevi sui CD è correlato al tasso di interesse di base per un determinato paese, che è normalmente fissato dal governo nazionale.Gli Stati Uniti hanno avuto un tasso di interesse di base storicamente basso (quasi lo 0%) per gran parte degli ultimi cinque anni e, di conseguenza, anche il rendimento (ovvero il rendimento) dei CD è stato basso.

Alcuni altri paesi hanno un tasso di interesse di base molto più alto e le istituzioni finanziarie in questi paesi offrono rendimenti CD molto più elevati.Ad esempio, i tassi di interesse in Sud Africa sono vicini al 5% a metà del 2022 e quelli in Messico sono del 7%.

Rendimenti più elevati possono far sembrare questi CD in valuta estera un affare migliore rispetto ai CD con sede negli Stati Uniti.Tuttavia, i CD in valuta estera sono molto più rischiosi di quelli in dollari USA.C'è una semplice ragione per questo: il tasso di cambio tra le valute.I tassi di cambio tra il dollaro USA e altre valute possono variare notevolmente e sono molto difficili da prevedere.Variano così tanto, infatti, che le fluttuazioni del tasso di cambio possono facilmente spazzare via i rendimenti che riceverai da un CD.Per fare un esempio specifico, alcuni CD messicani potrebbero pagare più del 7% di interessi, ma il peso messicano ha spesso oscillato rispetto al dollaro USA, anche in negativo, a seconda dell'anno.Se il tuo CD matura quando il peso è debole, potresti persino perdere denaro una volta convertito in dollari USA.

Per molti investitori, questo rischio aggiuntivo minerà il vantaggio principale di un CD.I certificati di deposito sono valutati per il basso rischio che presentano e per il fatto che i fondi in essi contenuti sono assicurati a livello federale.I CD in valuta estera non possiedono nessuna di queste caratteristiche.

C'è però un'importante eccezione.Se hai spese in una valuta straniera e non avrai bisogno di convertire i tuoi soldi in dollari USA, un CD in quella valuta può avere senso.Se possiedi una proprietà per le vacanze all'estero, ad esempio, e vuoi mettere da parte dei soldi per pagare i lavori di ristrutturazione tra qualche anno, puoi inserirla su un CD in quel paese.Potresti guadagnare più interessi, rigorosamente in termini di valuta locale, che se tenessi i tuoi soldi in dollari e li convertissi solo quando ne hai bisogno.

I CD in valuta estera sono molto più rischiosi di quelli in dollari USA.Le fluttuazioni del tasso di cambio tra le valute possono eliminare i guadagni che guadagni da un CD in un paese straniero.

Ottieni un CD in valuta estera

Se sei disposto a sopportare il rischio, tuttavia, ci sono due modi principali per ottenere un CD in una valuta straniera.Puoi prendere un CD con una banca con sede negli Stati Uniti che offre CD in valuta estera, oppure puoi rivolgerti direttamente a banche estere.

Quando si tratta della prima opzione, hai opzioni molto limitate.Pochissime banche statunitensi offrono CD in lingue straniere, forse a causa dei rischi che abbiamo delineato sopra.Tuttavia, TIAA Bank (ex Everbank) è un'eccezione.Il loro CD WorldCurrency richiede un minimo di $ 10.000 per l'apertura e richiederanno fino all'1% sulla conversione di valuta.In cambio, ottieni l'accesso a CD in una gamma abbastanza ampia di valute e un'assicurazione FDIC per il tuo deposito.

La seconda opzione, rivolgersi direttamente alle banche estere e alle cooperative di credito, può essere molto più complicata e molto più rischiosa.Sebbene sia possibile garantire tariffe CD impressionanti scegliendo questa opzione, dovresti assicurarti di comprendere le normative bancarie nel paese in cui desideri investire.Sarai responsabile della conversione del tuo denaro in una valuta estera e di nuovo in dollari statunitensi, e il tuo denaro non sarà assicurato dalla Federal Deposit Insurance Corporation (FDIC). Potrebbe essere disponibile un'assicurazione sui depositi locale, ma potresti dover intraprendere un'azione legale nel paese se l'istituto prescelto è inadempiente, aggiungendo un altro livello di spesa e complessità ai tuoi investimenti in CD.

Posso ottenere un CD in una valuta estera?

Sì.Se desideri un CD in una valuta estera, puoi trovare una banca con sede negli Stati Uniti che offre questi o contattare direttamente una banca straniera.

I CD in valuta estera sono sicuri?

I CD in valuta estera sono molto più rischiosi di quelli in dollari statunitensi a causa delle fluttuazioni dei tassi di cambio.Anche se i CD in valuta estera possono offrire rendimenti più elevati a causa di tassi di interesse più elevati, se il tuo CD matura quando il dollaro USA è forte, ciò può spazzare via i tuoi rendimenti e farti perdere denaro.


Inoltre, i fondi investiti all'estero non beneficiano dell'assicurazione sui depositi FDIC.

Dove posso ottenere un CD in valuta estera?

Poche banche negli Stati Uniti offrono CD in valute estere, sebbene la banca TIAA sia un'eccezione.Puoi anche rivolgerti direttamente a banche estere e cooperative di credito, assicurati solo di aver compreso le normative bancarie che regolano il tuo deposito.

La linea di fondo

È possibile investire in un certificato di deposito (CD) denominato in una valuta estera, ovvero non in dollari USA.Per fare ciò, puoi trovare un istituto finanziario con sede negli Stati Uniti che offre CD in valuta estera o cercare una banca all'estero che ti permetta di aprirne una direttamente.

I CD in valuta estera sono molto più rischiosi di quelli detenuti in dollari USA.Le fluttuazioni dei tassi di cambio possono facilmente spazzare via il rendimento che riceverai e, se investi con una banca o un'unione di credito non statunitense, i tuoi fondi non sono assicurati dal governo federale degli Stati Uniti.