Pagamento per il flusso degli ordini (PFOF)

Che cos'è il pagamento per il flusso degli ordini (PFOF)?

Il pagamento per il flusso degli ordini (PFOF) è la compensazione, solitamente frazioni di un centesimo per azione, che una società di intermediazione riceve per aver indirizzato gli ordini per l'esecuzione di scambi a un particolare market maker.

Il mercato delle opzioni è dominato da market maker con le risorse finanziarie per far fronte ai notevoli rischi e alle esigenze di liquidità del market making.Il pagamento per il flusso degli ordini è comune per le transazioni di opzioni, in genere con una media inferiore a $ 0,50 per contratto negoziato.

Da asporto chiave

  • Il pagamento per il flusso degli ordini (PFOF) è il compenso che un broker riceve per l'instradamento di operazioni per l'esecuzione di operazioni a un determinato market maker.
  • Secondo la SEC, il pagamento per il flusso degli ordini è un metodo per trasferire alcuni dei profitti commerciali dal market making ai broker che instradano loro gli ordini.
  • PFOF è stato criticato in quanto crea condizioni sleali o opportunistiche a spese dei commercianti al dettaglio e degli investitori.
  • I broker sono tenuti dalla SEC a informare i clienti del compenso che ricevono per aver indirizzato i loro ordini a un particolare market maker.
  • I potenziali vantaggi di PFOF possono includere migliori prezzi di esecuzione e una maggiore liquidità di mercato.

Comprensione del pagamento per il flusso degli ordini (PFOF)

Il trading di azioni e opzioni è diventato sempre più complesso con la proliferazione degli scambi e delle reti di comunicazione elettronica (ECN). Sebbene il famigerato Bernard Madoff sia stato uno dei primi professionisti dei pagamenti per il flusso degli ordini, la pratica è perfettamente legale a condizione che entrambe le parti di una transazione PFOF adempiano al proprio dovere di migliore esecuzione per il cliente che avvia l'operazione.

Come minimo, ciò significa fornire un prezzo non peggiore del National Best Bid and Offer (NBBO). I broker sono inoltre tenuti a documentare le loro procedure di due diligence assicurando che il prezzo ottenuto in una transazione PFOF fosse il migliore disponibile da una varietà di destinazioni di ordini alternative.

Secondo gli Stati UnitiSecurities and Exchange Commission (SEC), "il pagamento per il flusso degli ordini è un metodo per trasferire alcuni dei profitti commerciali dal market making ai broker che indirizzano gli ordini dei clienti agli specialisti per l'esecuzione".Lo scopo legittimo delle transazioni PFOF è la liquidità, non la possibilità di trarre profitto dalla fornitura di un prezzo di esecuzione inferiore.

La complessità dell'esecuzione di ordini su migliaia di azioni che possono essere negoziate su più borse ha aumentato la dipendenza dei partecipanti al mercato dai market maker.

Queste aziende tipicamente grandi possono specializzarsi in determinati titoli e opzioni, mantenendo un inventario di azioni o contratti e offrendo di acquistarli e venderli.La compensazione del market maker si basa sullo spread tra i prezzi bid e ask.

Gli spread si sono ridotti, soprattutto da quando le borse sono passate dalla quotazione dei prezzi delle azioni in frazioni a decimali nel 2001.Ciò ha lasciato i market maker sempre più dipendenti dal volume degli ordini inviati e ha dato loro incentivi per offrire PFOF per garantirlo.

Requisiti e vantaggi

Requisiti SEC

Nonostante l'obbligo di una società di intermediazione di fornire una migliore esecuzione, la SEC ha riconosciuto che il pagamento per il flusso degli ordini "può sollevare dubbi sul fatto che un'azienda stia adempiendo al proprio obbligo di migliore esecuzione nei confronti del proprio cliente".Tali preoccupazioni possono intaccare la fiducia degli investitori nei mercati finanziari.

La SEC richiede ai broker di rivelare le loro politiche relative a questa pratica.Devono pubblicare rapporti che spieghino i loro rapporti finanziari con i market maker, come previsto dal 2005 dal regolamento NMS.

La tua società di intermediazione è tenuta a informarti quando apri per la prima volta il tuo conto e annualmente del pagamento che riceve per l'invio dei tuoi ordini a parti specifiche.Inoltre, i clienti di brokeraggio possono richiedere i dati di pagamento per transazioni specifiche ai loro broker, anche se possono essere necessarie settimane per ricevere una risposta.Su richiesta, un'impresa deve rivelare ogni ordine per il quale riceve il pagamento.

Potenziali vantaggi

Le società di intermediazione più piccole che potrebbero avere difficoltà a gestire un gran numero di ordini possono trarre vantaggio dall'instradare alcuni di questi ai market maker.I broker che ricevono un compenso PFOF possono essere costretti dalla concorrenza a trasferire parte dei proventi ai clienti, sotto forma di costi e commissioni inferiori.Tuttavia, tali vantaggi potrebbero essere ridotti se PFOF costa ai clienti a causa di un'esecuzione inferiore.

Un rapporto della SEC del 2020 ha rilevato che PFOF a volte offriva prezzi migliori per i singoli investitori.L'aumento della liquidità e il trading senza commissioni sono altri evidenti vantaggi offerti da PFOF.

Gli investitori inconsapevolmente potrebbero pagare commissioni per i loro investimenti senza commissioni.Nell'ottobre del 2021, la SEC ha espresso preoccupazione per gli ordini che fluiscono nel mercato oscuro, dove la mancanza di concorrenza tra i market maker che eseguono operazioni potrebbe significare che gli intermediari e i loro clienti vengono sovraccaricati.Sta studiando se riformare o sbarrare il PFOF.

Critiche al pagamento per il flusso degli ordini

La pratica del PFOF è sempre stata controversa.Alcune aziende che hanno offerto operazioni a zero commissioni alla fine degli anni '90 hanno indirizzato ordini a market maker che non tenevano a mente i migliori interessi degli investitori.

Questo accadeva durante i giorni calanti del prezzo frazionario e per la maggior parte dei titoli lo spread più piccolo era ⅛ di un dollaro, o $ 0,125. Gli spread per gli ordini di opzioni erano considerevolmente più ampi.I commercianti hanno scoperto che alcuni dei loro scambi gratuiti stavano costando loro un bel po' perché non stavano ottenendo il prezzo migliore al momento dell'esecuzione dell'ordine.

La SEC è intervenuta e ha studiato a fondo la questione, concentrandosi sulle operazioni di opzioni.Ha rilevato, tra l'altro, che la proliferazione degli scambi di opzioni e l'ulteriore concorrenza per l'esecuzione degli ordini ha ridotto gli spread.

I market maker delle opzioni hanno affermato che i loro servizi erano necessari per fornire liquidità.Tuttavia, nella sua conclusione, la SEC ha scritto:

"Sebbene la forte concorrenza provocata dall'aumento delle quotazioni multiple abbia prodotto vantaggi economici immediati per gli investitori sotto forma di quotazioni più ristrette e spread effettivi, in alcune misure questi miglioramenti sono stati attenuati con la diffusione del pagamento per il flusso degli ordini e l'internalizzazione".

Una delle ragioni per consentire al PFOF di continuare è il suo ruolo nel promuovere la concorrenza e nel limitare il potere di mercato degli scambi.

PFOF è diventato oggetto di rinnovate polemiche nel 2021, quando il rapporto della SEC sulla mania degli investitori al dettaglio per GameStop Corp. (GME) e altri titoli meme ha suggerito che alcuni broker potrebbero incoraggiare i propri clienti a fare trading per trarre profitto da PFOF.Nel dicembre 2020, la SEC ha multato Robinhood Markets Inc. (HOOD) di $ 65 milioni per non aver divulgato correttamente ai clienti i pagamenti PFOF ricevuti per operazioni che non hanno portato alla migliore esecuzione.

Modifiche alle regole PFOF

Regole 605 e 606

Secondo la SEC Rule 605 e Rule 606, i broker-dealer sono tenuti a mettere a disposizione degli investitori due rapporti.Questi rapporti rivelano rispettivamente la qualità dell'esecuzione e il pagamento per le statistiche sul flusso degli ordini.La SEC ha incaricato questi rapporti nel 2005.Il formato e i requisiti di rendicontazione sono cambiati nel corso degli anni, con aggiornamenti effettuati nel 2018 e oltre.

Un gruppo di lavoro di broker e market maker creato per standardizzare la rendicontazione della qualità di esecuzione degli ordini si è ridotto a un unico intermediario al dettaglio (Fidelity) e un unico market maker (Two Sigma Securities).

Il Financial Information Forum (FIF) osserva che le relazioni della Regola 605 e della Regola 606 "non forniscono il livello di informazioni che consente a un investitore al dettaglio di valutare quanto bene un broker-dealer riempie tipicamente un ordine al dettaglio rispetto alla" migliore offerta nazionale o offerta' (NBBO) nel momento in cui l'ordine è stato ricevuto dall'intermediario-rivenditore di esecuzione.

Le specifiche della regola 606 sono state aggiornate nel primo trimestre del 2020.Le modifiche richiedevano ai broker di rivelare i pagamenti netti ricevuti ogni mese dai market maker per le operazioni eseguite in operazioni su azioni S&P 500 e non S&P 500, nonché operazioni su opzioni.

I broker devono inoltre indicare la loro tariffa di pagamento per il flusso di ordini per 100 azioni per tipo di ordine (ordini di mercato, ordini con limite negoziabili, ordini con limite non negoziabili e altri ordini).

Studio delle statistiche PFOF dei broker

Richard Repetto, amministratore delegato di Piper Sandler & Co., una banca d'investimento con sede a New York, ha pubblicato un rapporto che si tuffa nelle statistiche raccolte dai rapporti sulla norma 606 presentati dai broker.

Per il secondo trimestre del 2020, Repetto si è concentrato su quattro broker: Charles Schwab, TD Ameritrade, E*TRADE e Robinhood.Repetto ha riferito che il pagamento per il flusso degli ordini è stato significativamente più alto nel secondo trimestre rispetto al primo a causa dell'aumento dell'attività di negoziazione.Il pagamento è stato più alto per le opzioni che per le azioni.

Che cos'è il pagamento per il flusso degli ordini?

Il pagamento per il flusso degli ordini, o PFOF, è l'instradamento da parte di una società di intermediazione di ordini commerciali a specifici market maker per l'esecuzione.Il market maker paga l'intermediazione per l'inoltro di un ordine.Le statistiche PFOF delle società di intermediazione sono studiate per potenziali conflitti di interesse, in cui un intermediario mette a rischio l'esecuzione degli ordini dei propri clienti a scopo di lucro.

Il pagamento per il flusso dell'ordine è buono o cattivo?

Dipende da chi chiedi.Alcuni temono che gli investitori non riescano a ottenere la migliore esecuzione disponibile quando i loro broker utilizzano PFOF.C'è la preoccupazione che il profitto sia l'obiettivo principale di un broker, non il miglior interesse di un cliente.Tuttavia, altri sostengono che PFOF consenta scambi a zero commissioni, maggiore liquidità di mercato e persino ordini eseguiti a prezzi migliori, tutti vantaggi per gli investitori.

Che cos'è un market maker?

Un market maker è un individuo o una società finanziaria impegnata a creare attivamente un mercato in determinati titoli.I market maker sono essenziali per mantenere un mercato efficiente in cui è possibile soddisfare gli ordini degli investitori (altrimenti noto come liquidità).

La linea di fondo

A livello di settore, le strutture delle commissioni dei broker sono cambiate.Molti offrono ordini di azioni (azioni e fondi negoziati in borsa) senza commissioni.Di conseguenza, il pagamento per il flusso degli ordini è diventato una delle principali fonti di entrate.

Per l'investitore al dettaglio, il problema con PFOF è che la loro intermediazione potrebbe indirizzare gli ordini a un particolare market maker esclusivamente a proprio vantaggio e non a quello dell'investitore.

Gli investitori che negoziano raramente o in quantità molto ridotte potrebbero non risentire degli effetti delle pratiche PFOF dei loro broker.Tuttavia, i trader abituali e coloro che negoziano quantità maggiori dovrebbero saperne di più sul processo di instradamento degli ordini dei loro broker per assicurarsi di non perdere il miglioramento dei prezzi.