Signoraggio

Che cos'è il signoraggio?

Il signoraggio è la differenza tra il valore nominale del denaro, come una banconota da $ 10 o un quarto di moneta, e il costo per produrlo.In altre parole, il costo di produzione di una valuta all'interno di una determinata economia o paese è inferiore al valore di scambio effettivo, che generalmente spetta ai governi che coniano il denaro.

Se il signoraggio è positivo, il governo realizzerà un profitto; un signoraggio negativo comporterà una perdita.

Da asporto chiave

  • Il signoraggio è la differenza tra il valore nominale del denaro, sia banconote che monete, e quanto costa produrlo.
  • Il signoraggio può essere considerato un reddito positivo per un governo quando il denaro che crea vale più di quanto costi produrlo.
  • In alcune situazioni, la produzione di valuta può comportare una perdita anziché un guadagno per il governo che crea la valuta.

Capire il signoraggio

Il signoraggio è considerato un reddito per un governo quando il denaro che crea vale più di quanto costi produrlo.Queste entrate sono spesso utilizzate dai governi per finanziare parte delle loro spese senza dover riscuotere le tasse.Se, ad esempio, al governo degli Stati Uniti costa 5 centesimi per produrre 1 dollaro, il signoraggio è di 95 centesimi o la differenza tra i due importi.Il signoraggio offre a un paese il potenziale per realizzare un profitto quando produce denaro.

Mentre la definizione di signoraggio è molto spesso la differenza tra il costo di stampa di una nuova valuta e il valore nominale di quella stessa valuta, è anche il numero di beni o servizi che un governo può acquisire attraverso la stampa di nuove banconote.

In alcune situazioni, la produzione di valuta può comportare una perdita anziché un guadagno per il governo che crea la valuta.Questa perdita è più comunemente sperimentata nella produzione di monete perché il metallo utilizzato per produrre monete ha un valore intrinseco.Questo valore, spesso chiamato valore di fusione, può essere superiore alla denominazione che originariamente rappresentava o, se combinato con i costi di produzione, può comportare una perdita.Ad esempio, il penny americano, con un valore nominale di un centesimo, è costato 2,10 cent nel 2021, il sedicesimo anno consecutivo in cui i costi di produzione hanno superato il valore nominale del penny.

Nel tempo, il valore della fusione può anche cambiare quando le richieste del mercato cambiano e può potenzialmente portare il valore del metallo a valere più del valore nominale della valuta.Un esempio sono le monete d'argento, come il quarto d'argento statunitense e il dime d'argento.

Esempio di signoraggio nel mondo reale

Sulla base della domanda anticipata di nuova valuta, la Federal Reserve effettua un ordine ogni anno con l'Ufficio per l'incisione e la stampa del Dipartimento del Tesoro e paga i costi di produzione.La Fed fornisce informazioni dettagliate su ogni denominazione di valuta e il costo per produrla.Nel 2022, ad esempio, produrre una banconota da $ 20 costava 13,8 centesimi e produrre una banconota da $ 100 17 centesimi.

Gli Stati Uniti.Mint è responsabile della produzione di monete, che è influenzata dal numero di ordini richiesti dalla Federal Reserve Bank.La Federal Reserve quindi acquista le monete al valore nominale.

1 miliardo di dollari

Bilancio operativo valutario della Federal Reserve nel 2022.

considerazioni speciali

Mentre il principio di base del signoraggio suggerisce che un paese può trarre profitto dalla produzione di nuove cambiali, possono esserci altri fattori che influenzano l'intera transazione.Se la Federal Reserve acconsente ad aumentare il numero di dollari disponibili nell'economia statunitense, acquisterà un buono del Tesoro (bolletta del Tesoro) in cambio del permesso di produrre più dollari.

Sebbene il governo possa sembrare che tragga profitto quando il costo di produzione è inferiore al valore nominale delle cambiali, è importante notare che i buoni del Tesoro richiedono il pagamento di interessi alla Federal Reserve oltre all'investimento originale effettuato al momento dell'acquisto del buono del Tesoro .

Il signoraggio e la legge di Gresham

La legge di Gresham è un principio monetario che afferma che "i soldi cattivi scacciano quelli buoni".La legge di Gresham era originariamente basata sulla composizione delle monete coniate e sul valore dei metalli preziosi utilizzati in esse.In altre parole, se una moneta d'oro vale $ 5 e una moneta d'argento vale $ 0,50, le persone accumuleranno la moneta d'oro e invece scambieranno 10 monete d'argento.Di conseguenza, le monete d'oro escono dalla circolazione e quindi la moneta cattiva (l'argento) scaccia quella buona (l'oro).

Questa diventa una forma di signoraggio efficace poiché l'oro vale di più anche se il suo valore nominale è lo stesso di 10 monete d'argento.Tuttavia, dall'abbandono degli standard valutari metallici, la teoria è stata applicata alla relativa stabilità del valore delle diverse valute nei mercati globali.

Quali sono le origini del signoraggio?

Le origini del termine signoraggio risalgono ai tempi dei feudatari in Europa.Coloro che erano "signori" o signori avevano l'autorità di coniare monete.

Quanto costa produrre una banconota da un dollaro?

Il costo per produrre un dollaro USA nel 2022 è di 7,5 centesimi.Ciò significa che il signoraggio è di 92,5 centesimi per banconota da un dollaro.

Quante monete fanno gli Stati UnitiProdotti alla menta?

Nel 2021 gli Stati UnitiLa zecca ha prodotto più di 14 miliardi di monete circolanti.Le monete circolanti, come penny, nickel, dime e quarter, sono definite come quelle utilizzate per le transazioni quotidiane.Gli Stati Uniti.La zecca produce anche monete commemorative e monete in metallo prezioso.

La linea di fondo

Il signoraggio consente ai governi di guadagnare entrate quando il valore nominale del denaro è superiore al costo per produrlo.Le entrate vengono in genere utilizzate per finanziare le spese senza dover riscuotere le tasse.

A volte la produzione di valuta può comportare una perdita anziché un guadagno.Questo è il caso del penny americano, la cui produzione costa 2,10 centesimi.Il dollaro USA, invece, costa 7,5 centesimi per la produzione, risultando in un signoraggio di 92,5 centesimi.