Liquidazione volontaria

Che cos'è una liquidazione volontaria?

Una liquidazione volontaria è una liquidazione autoimposta e lo scioglimento di una società che è stata approvata dai suoi azionisti.Tale decisione avverrà una volta che la leadership di un'organizzazione deciderà che l'azienda non ha motivo di continuare a operare.Non è un ordine obbligatorio di un tribunale.Lo scopo è quello di terminare le operazioni di una società, concludere i suoi affari finanziari e smantellare la sua struttura aziendale in modo ordinato, rimborsando i creditori in base alla priorità assegnata.

Da asporto chiave

  • Una liquidazione volontaria comporta la cessazione di una società mediante la vendita dei suoi beni e l'estinzione dei suoi obblighi finanziari in sospeso.
  • Lo scopo di una liquidazione volontaria è quello di incassare un'attività che non ha un futuro sostenibile o non ha altro scopo per rimanere operativa.
  • Tale liquidazione non è incaricata da alcun tribunale o organismo di regolamentazione, ma deve essere approvata dagli azionisti e dal consiglio di amministrazione della società.

Capire una liquidazione volontaria

Una risoluzione di liquidazione volontaria deve essere avviata dal consiglio di amministrazione o dalla proprietà di una società.Il processo inizia dopo che una delibera di cessazione delle attività (ammesso che le operazioni siano in corso) è stata approvata dagli azionisti della società.Il voto degli azionisti consente la liquidazione dei beni per liberare fondi per pagare i debiti.Una liquidazione volontaria si contrappone a una liquidazione coatta, che comporta la vendita involontaria di beni o titoli per creare liquidità a causa di una situazione imprevista o incontrollabile.

I motivi di una liquidazione volontaria sono numerosi.Può accadere a causa di condizioni commerciali sfavorevoli, come operare in perdita o il mercato che si muove in un'altra direzione, o considerazioni di strategia aziendale.La proprietà potrebbe voler esigere un certo grado di sgravio fiscale per la chiusura o decidere di riorganizzare e trasferire beni a un'altra società in cambio di una proprietà o di una partecipazione nella società acquirente.

In alcuni casi la società in liquidazione doveva esistere solo per un periodo di tempo limitato o per uno scopo specifico che è stato raggiunto.Può anche essere dovuto all'abbandono di un membro chiave della società, il che fa sì che gli azionisti decidano di non continuare le operazioni.

Processo di liquidazione volontaria

Negli Stati Uniti, una liquidazione volontaria può iniziare al verificarsi di un evento come specificato dal consiglio di amministrazione di una società.In tali casi viene nominato un liquidatore che risponde ai soci e ai creditori.Se la società è solvibile, gli azionisti possono vigilare sulla liquidazione volontaria.Se la società non è solvibile, i creditori e gli azionisti possono controllare il processo di liquidazione ottenendo un'ingiunzione del tribunale.A meno che il Controllore della Valuta non rinunci a tale requisito, gli azionisti titolari di due terzi delle azioni della società devono votare a favore della liquidazione volontaria.

Le liquidazioni volontarie nel Regno Unito sono divise in due categorie.Uno è la liquidazione volontaria dei creditori, che avviene in uno stato di insolvenza aziendale.L'altro è la liquidazione volontaria dei soci, che richiede solo una dichiarazione di fallimento aziendale.Nella seconda categoria, l'impresa è solvibile ma ha bisogno di liquidare le proprie attività per far fronte ai propri impegni imminenti.Gli azionisti che detengono i tre quarti delle azioni di una società devono votare a favore di una delibera di liquidazione volontaria per l'approvazione della mozione.

Che cos'è una liquidazione volontaria?

Una liquidazione volontaria comporta la liquidazione degli affari di una società e la vendita dei suoi beni, che finanzia la liquidazione dei suoi debiti.Ne risulta lo scioglimento della società.

Chi istituisce una liquidazione volontaria?

La proprietà della società o il consiglio di amministrazione devono avviare il processo, ma generalmente la decisione deve essere approvata da un voto di coloro che detengono due terzi delle azioni della società (Stati Uniti) o tre quarti di esse (Regno Unito). .

Perché un'azienda dovrebbe scegliere una liquidazione volontaria?

Le ragioni sono numerose, dalle condizioni economiche sfavorevoli che minacciano il futuro dell'azienda alla perdita di una figura chiave di cui la proprietà non pensa di poter sopravvivere senza.La società potrebbe essere stata progettata per essere in attività solo per un determinato periodo di tempo o per uno scopo specifico che è stato raggiunto.La società potrebbe anche cercare sgravi fiscali o cercare di riorganizzare e trasferire beni a un'altra società.

La linea di fondo

La liquidazione volontaria è un processo mediante il quale una società cessa di attività senza che un'ingiunzione del tribunale ne richieda lo scioglimento.Il processo è leggermente diverso negli Stati Uniti e nel Regno Unito, ma entrambi richiedono che il consiglio di amministrazione istituisca il processo e una determinata percentuale di azionisti lo approvi.A seconda della situazione, anche i creditori di una società possono essere coinvolti nell'istigazione o nell'esecuzione della liquidazione.