Che cos'è un trust vivente?

Che cos'è un trust vivente?

Un trust vivente è un accordo legale stabilito da un individuo (il concedente) durante la sua vita per proteggere i propri beni e dirigerne la distribuzione dopo la morte del concedente.

È uno strumento di pianificazione successoria che può aiutare i familiari e i beneficiari a evitare un processo di successione lungo, pubblico, complesso e talvolta costoso.

Un trust vivente assume la forma di un documento legale.Il documento stabilisce i termini del trust ei beni che il concedente gli assegna.Un fiduciario è designato dal concedente come la persona fisica (o entità) che, a un certo punto, controllerà tali beni a beneficio dei beneficiari.

Da asporto chiave

  • Un trust vivente è un accordo legale utilizzato nella pianificazione patrimoniale e istituito da qualcuno durante la sua vita.
  • Designa un fiduciario e fornisce indicazioni esplicite per la distribuzione dei beni dopo la morte del concedente.
  • Un fiduciario gestisce i beni in un trust secondo i migliori interessi dei beneficiari.
  • I trust viventi possono essere revocabili o irrevocabili, che differiscono in termini di trattamento fiscale e flessibilità.
  • Gli individui possono preferire un trust vivente a un testamento perché un trust vivente aggira il processo di successione.

Come funzionano i trust viventi

I trust viventi sono significativi in ​​quanto consentono a un fiduciario di gestire i beni nel trust e di trasferirli ai beneficiari dopo la morte del concedente.

Iniziano con l'istituzione di uno strumento fiduciario durante la vita del concedente.Questo è un documento legale che stabilisce le regole e le disposizioni del trust.A causa della loro importanza e potenziale complessità, coloro che organizzano un fondo di sussistenza spesso lavorano con professionisti esperti di pianificazione patrimoniale per garantire una corretta configurazione.

Una volta creato il trust vivente, il concedente decide quali beni dovrebbero essere in esso e quindi trasferisce il titolo di tali beni al trust.

I trust viventi sono gestiti da un fiduciario che in genere ha il dovere fiduciario di gestire il trust con prudenza e nel migliore interesse dei beneficiari del trust.I beneficiari sono designati dal concedente al momento della creazione del trust.

Alla morte del concedente, questi beni confluiscono ai beneficiari secondo i desideri del concedente come delineato nell'accordo fiduciario.

Uno stesso trust vivente può essere nominato beneficiario di determinati beni che altrimenti affluirebbero direttamente al beneficiario nominato (indipendentemente da quanto dichiarato nel testamento).

A differenza di un testamento, un trust vivente ha effetto mentre il concedente è in vita.Il trust non deve passare per successione affinché i beni raggiungano i beneficiari previsti quando i concedenti o diventano inabili.

Beni in un trust vivente

I beni devono essere assegnati a un trust vivente per essere coperti dai suoi termini.Ciò significa che vengono rinominati per indicare la proprietà da parte del trust.

I tipi di attività che possono essere assegnate (o finanziate) un trust includono immobili (terreni, proprietà commerciali, case), conti finanziari, proprietà personali (come gioielli, opere d'arte, oggetti d'antiquariato) e interessi commerciali.

Conti ed elementi finanziari specifici possono includere:

  • Certificati azionari e obbligazionari e cassette di sicurezza
  • Conti di fondi comuni, conti di intermediazione
  • Conti del mercato monetario, certificati di deposito
  • Conti correnti e di risparmio e contanti
  • Soldi a te dovuti
  • Polizze assicurative sulla vita
  • Rendite non qualificate

Non dovresti mettere un 401 (k) o un IRA in un trust vivente.Questo perché se modifichi il titolo (o la struttura proprietaria), ad esempio, del tuo piano pensionistico sponsorizzato dal datore di lavoro, l'IRS lo vedrà come un ritiro anticipato.

Ciò significa che dovresti pagare le tasse sull'importo nel tuo account nell'anno in cui ha luogo l'assegnazione.Se hai meno di 59 anni1/2, dovrai anche pagare una penale del 10% per il prelievo anticipato.

Tipi di trust viventi

I due tipi principali di trust viventi sono revocabili e irrevocabili.

Revocabile

Una fiducia vivente revocabile è il tipo più comune di fiducia vivente.È un trust in base al quale la persona che lo crea (il concedente) mantiene il controllo sui beni collocati all'interno del trust.All'atto della creazione del trust, il concedente può designarsi come trustee.Hanno il potere di cambiare e modificare le regole di fiducia in qualsiasi momento.Sono liberi di cambiare i beneficiari, cambiare il fiduciario, rimuovere i beni o terminare il trust.

I trust viventi revocabili sono spesso utilizzati per proteggere i beni del concedente nel caso in cui si ammalassero o non fossero in grado di controllarli.In questa situazione, il fiduciario successore prenderà le decisioni per il concedente.I trust viventi revocabili spesso diventano irrevocabili alla morte del creatore.

Le tasse dovute sui beni in un trust revocabile vivente sono ancora pagate dal concedente (in vita). Tuttavia, le aliquote fiscali non aumentano solo perché i beni sono collocati all'interno del trust.

Irrevocabile

Con un trust irrevocabile vivente, il trust stesso possiede i beni e il concedente non può designarsi come fiduciario.Pertanto, il concedente rinuncia a determinati diritti di controllo sul trust.Il fiduciario diventa effettivamente il proprietario legale.

Una volta creato un trust irrevocabile, i beneficiari nominati sono definiti e il concedente può fare poco per modificare tale accordo. In effetti, le disposizioni del trust possono essere modificate solo in determinate situazioni specifiche.Tali modifiche possono anche richiedere l'approvazione dei tribunali.Inoltre, non potrai mai riprenderti i beni assegnati a un trust irrevocabile.

Ci sono vantaggi nell'avere una fiducia vivente irrevocabile.Per uno, protegge i beni al suo interno da cause legali e creditori.Ciò li rende particolarmente utili per i professionisti che potrebbero essere vulnerabili al contenzioso, come medici o avvocati.

Inoltre, il concedente può ridurre la propria proprietà imponibile perché il trust, e non lui, possiede i beni.Inoltre, le risorse non vengono prese in considerazione per quanto riguarda l'idoneità a programmi governativi come Medicare e Medicaid.

Gli individui possono trovare utile avere sia una fiducia vivente che un testamento perché, per la maggior parte, svolgono funzioni diverse.Inoltre, un trust vivente entra in vigore non appena viene creato e serve a proteggere i beni che detiene mentre una persona è in vita.Un testamento entra in vigore quando una persona muore.

Vantaggi e svantaggi di una fiducia vivente

Un trust vivente è un potente strumento di pianificazione patrimoniale che ti consente di mantenere il controllo sui tuoi beni mentre vivi e rendere la disposizione del tuo patrimonio una questione più facile per la tua famiglia dopo la tua morte.Come con la maggior parte delle cose, mentre ha i suoi vantaggi, ha anche alcuni svantaggi.

Vantaggi

  • I trust viventi offrono tranquillità ai concedenti perché i loro cari possono evitare il processo di successione quando si stabiliscono la proprietà.
  • La distribuzione dei beni dopo la morte può avvenire senza intoppi, rapidamente e senza spese processuali.
  • Nel caso in cui tu diventi inabile e non possa gestire tu stesso i beni del trust, il tuo successore fiduciario (e non i tribunali) li gestirà per tuo conto.
  • Mentre si pagano ancora le tasse relative ai beni in un trust vivente (revocabile), l'aliquota fiscale non aumenta.
  • I trust viventi possono mantenere private le informazioni relative alla tua proprietà.
  • Possono proteggere la tua proprietà dai creditori e dalle sfide legali.

Svantaggi

  • Un concedente perde la proprietà e il controllo sui beni collocati in un trust vivente irrevocabile.
  • Eventuali beni di cui il concedente possiede il titolo, come gli immobili, devono essere trasferiti con un cambiamento legale della proprietà del titolo.
  • Il trasferimento del titolo comporta spese di deposito per registrare le modifiche al titolo.
  • La creazione di un trust vivente può richiedere l'aiuto di un avvocato immobiliare, che ha anche dei costi.
  • Normalmente, un trust vivente non offre vantaggi fiscali (a meno che non sia irrevocabile e riduca l'entità del patrimonio imponibile del concedente). Le tasse sarebbero dovute sul reddito generato dai beni e sulla proprietà.

Fiducia vivente vs.Volere

Fiducia Vivente

Un trust vivente ti consente di nominare i beneficiari e nominare un fiduciario per gestire e distribuire i beni del trust dopo la tua morte.A sua volta, consente alla tua famiglia di evitare l'intrusione di successioni per la proprietà distribuita dal trust e altre questioni relative alla tua proprietà.

Alcuni individui stabiliscono trust viventi semplicemente per evitare la successione.Tuttavia, possono essere più complicati e costosi da creare rispetto a un testamento.Inoltre, richiedono un notaio.

Un trust vivente non può designare un esecutore testamentario o nominare tutori per i figli minorenni.Pertanto, anche gli individui con trust viventi di solito redigono un testamento.

Un trust vivente ha effetto immediato, una volta creato e firmato, e ti consente di gestire, controllare e proteggere i tuoi beni per tutta la vita.Significa anche che questo controllo, tramite le tue istruzioni nel documento di trust vivente, si estenderà oltre la tua morte alla distribuzione dei beni ai tuoi beneficiari.

Volere

Awill è un documento legale che nomina un esecutore testamentario per realizzare i tuoi desideri dopo che te ne sei andato.Indica come le tue risorse dovrebbero essere distribuite dall'esecutore testamentario.Designa anche tutori per i figli minori e include istruzioni per altre cose, come il pagamento di debiti e tasse, la remissione dei debiti e l'organizzazione del funerale.

La gestione di un testamento, compresa la distribuzione dei beni, comporta il processo di successione controllato dal tribunale.È noto che la successione richiede molto tempo e potenzialmente è costosa.Inoltre, le questioni relative a un diventeranno pubbliche una volta coinvolto un tribunale di successione.

Un testamento non è un documento complicato da creare e quindi è meno costoso di un trust vivente.Richiede un testimone per la tua firma ma non un notaio.Ha effetto in caso di morte o incapacità.

Come creare una fiducia vivente

Normalmente, è un'idea intelligente ottenere l'assistenza di un avvocato immobiliare per redigere un testamento biologico.Tuttavia, ecco un'idea generale dei passaggi che dovrai eseguire per crearne uno.

  1. Decidi il tipo di fiducia vivente di cui hai bisogno: revocabile o irrevocabile.
  2. Finanzia il fondo fiduciario con le risorse che hai selezionato per esso.
  3. Designa i tuoi beneficiari e le percentuali di distribuzione.
  4. Nomina un fiduciario che ha accettato di amministrare il tuo fondo fiduciario dopo che te ne sei andato.
  5. Completa il documento del trust vivente, rivedilo con il tuo avvocato immobiliare e firmalo in presenza di un notaio (un ruolo che potrebbe svolgere anche il tuo avvocato immobiliare).
  6. Conserva il documento di fiducia vivente originale conservato in modo sicuro, ad esempio in una cassetta di sicurezza presso la tua banca (controlla periodicamente il contenuto). Il tuo avvocato immobiliare probabilmente ne avrà una copia.Fai sapere al tuo fiduciario la sua posizione e come accedervi quando necessario.

Un testamento biologico è lo stesso di un trust vivente?

No.Un testamento biologico è una direttiva scritta da un individuo che concede una procura e altri diritti a un altro di cui si fida se quell'individuo diventa incapace o perde la capacità di comunicare.Un trust vivente (o intervivos) costituisce un'entità giuridica (il trust), che detiene beni che possono essere distribuiti senza successione ai beneficiari dopo la morte.

Quanto costa un trust vivente?

Stabilire un trust vivente di solito richiede un avvocato.A seconda del loro tasso, un trust di vita revocabile può costare fino a diverse migliaia di dollari.A causa della maggiore complessità, una fiducia irrevocabile può costare di più.Questi costi variano in base alla località e da studio legale a studio legale.

Quali sono alcuni svantaggi dei Living Trust?

Gli svantaggi dei trust, a parte il loro costo, dipenderanno dal fatto che si tratti di un trust revocabile o irrevocabile, ognuno dei quali serve al proprio scopo.Un trust revocabile non è al riparo dalle autorità fiscali o dai creditori, il che ne limita l'utilità come mezzo per proteggere i beni mentre si è ancora in vita.Un trust irrevocabile comporta la perdita di tutta la proprietà e il controllo dei beni in esso inseriti, insieme a pochissima flessibilità su come il trust può essere diretto dopo che è stato stabilito.

La linea di fondo

Un trust vivente può essere un accordo legale molto importante per le persone con beni che desiderano controllare e proteggere durante la loro vita e oltre.Normalmente, fornisce a coloro che li istituiscono e li finanziano, i concedenti, il potere di controllare e beneficiare dei loro beni mentre vivono e dirigere come dovrebbero essere distribuiti una volta che sono morti.

I trust viventi normalmente aggirano il lungo e costoso processo di successione e facilitano il regolare trasferimento dei beni ai beneficiari.